APPUNTI DI STORIA DELL'ARTE

Dipartimento di Disegno e Storia dell'arte del Liceo "Primo Levi" di San Donato Milanese

23 Aprile 2018

L'artista del mese:

Tvboy


Tvboy, è il nome d'arte di Salvatore Benintende (Palermo, 16 luglio 1980) E' un artista di strada. Quello della serie dei "baci". Il famoso bacio tra i politici Salvini e Di Maio, del Carvaggio ritoccato con le facce di Berlusconi, Salvini e Di Maio, e tanti altri.

Influenzato dal fotografo Oliviero Toscani e dalla street arta americana (ovviamente Basquiat e Haring) ma anche dal '68 francese. E' l'unico graffitista che ci "mette la faccia", cioè che non si nasconde. .

leggi tutto su Quotidiano.net
28 Aprile 2018

Ladri di biciclette compie 70 anni

il film-simbolo del Neorealismo viene restituito al suo splendore originario grazie all’opera di restauro del Laboratorio L’immagine ritrovata della Cineteca di Bologna. La nuova edizione sarà presentata nella sezione Classici del Festival di Cannes, il prossimo maggio. Vi hanno collaborato Compass Film di Stefano Libassi, Arthur Cohn, Euro Immobilfin e Artedis, col sostegno di Istituto Luce-Cinecittà.

Il capolavoro di Vittorio De Sica, girato interamente con attori non professionisti, vinse l’Oscar nel 1950 come migliore opera straniera. Scritto da Cesare Zavattini e dallo stesso De Sica, è stato il punto di riferimento principale del cinema italiano di quegli anni, oltre a riscuotere l’ammirazione di generazioni di cineasti in tutto il mondo.

Leggi tutto su: la stampa.it

Libri, mostre e notizie


23 Aprile 2018

Hirst e Bansky sono la stessa persona?

Oppure Hirst finanzia Bansky?

Vincenzo Trione su "La lettura", l'inserto domenicale del "Corriere della Sera", sostiene che i due artisti possano avere un legame molto stretto, se non addirittura, essere la stessa persona.


leggi tutto

Nuova opera di Bansky

16 MARZO 2018
New York, la nuova opera di Banksy: un murale di 20 metri dedicato a una pittrice curda arrestata. L'opera, lunga 20 metri, si trova all'angolo tra Houston Street e Bowery a Manhattan, New York, ed è dedicata a Zehra Dogan, un'artista curda in carcere per ordine del presidente turco Erdogan.
leggi tutto su repubblica.it